Euro: aumento dei prezzi!

Altroconsumo, durante l’attività dei controlli dei prezzi e delle tariffe, si è visto con più attenzione l’entrata in circolazione dell’euro, ha appurato le tendenze ed arrotondamenti impropri e ha aumentato i prezzi sul mercato. In particolare aumenti rilevanti, sono stati registrati nei settori seguenti: trasporti, quotidiani, cinema, lavanderie, ristorazione, telegrammi, telefoni. Per questo vi ho voluto dire che la violazione delle norme sulla neutralità dell’introduzione dell’ euro rispetto ai prezzi stabiliti in passato è stata violata, infatti mi sono accorto che il costo della vita è aumentato, i prezzi sono cresciuti mentre lo stipendio è rimasto sempre uguale inoltre ho visto che ci sono stati forti aumenti nelle attività di servizio, come lavanderie e parrucchieri ed ancora nel settore dei trasporti, autostrade e parcheggi, infine mi sono accorto che il prezzo dei principali quotidiani è cresciuto molto, da 0,77 a 0,90 euro. Ho reso noto anche che tra le informazioni che ho trovato, le più significative riguardavano gli aumenti dei distributori automatici, infatti la benzina durante il passare degli anni è cresciuta in una maniera impressionante e poi in alcune mense universitarie ed alcune tratte della società autostradale, che hanno introdotto aumenti di gran lunga superiori rispetto a quelli dichiarati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.