Eventi

Noi Robot

Festival della Tecnica e dell’Innovazione 2017

Palazzo del Ridotto, dal 18 novembre 2017 al 7 gennaio 2018

 

 

 

 

 

 

 

NOI ROBOT la mostra, curata dal MUFANT di Torino, – il primo museo italiano interamente dedicato all’immaginario del Fantastico Moderno-, racconta del meraviglioso viaggio compiuto da robot, androidi e cyborg, nel mondo della fantasia prima di diventare realtà: dalla letteratura al fumetto, dal cinema alla televisione, dal cartone animato al videogioco.
Un vasto e ricchissimo percorso presenta, fra rarità, curiosità e storia, centinaia di materiali – prime edizioni, libri illustrati ottocenteschi, toys vintage, modellini, manifesti cinematografici, vinili, fumetti, cartoline – i robot fantascientifici che hanno conquistato il nostro cuore.
Un percorso affascinante e per tutte le età che parte da Frankenstein e dall’immaginario fantascientifico ottocentesco per arrivare fino ai robot dei giorni nostri, le “star” dei film e dei fumetti. Da Robocop a Terminator, da C1P8 e D3BO ai Transformers e Iron Man, da HAL 9000 fino a Startrek.

Ma NOI ROBOT non è solo una mostra. (clicca per scoprirlo)

Mc Hip Hop Contest 2013

Nei giorni 4-5-6 gennaio 2013, a Riccione, si è svolto l’annuale Mc Hip Hop Contest. A ciascun giorno corrispondevano diversi stage e gare. L’Open Stage di venerdì 4 prevedeva lezioni di 50 minuti con coreografi di fama internazionale, come Benny & Javier Ninja, insegnanti di Voguing, Laure Courtellemont, l’inventrice del Ragga Jam, e Junior, maestro di Poppin’. Le lezioni dell’Open Stage di sabato 5 sono state dirette da Aminata, la ballerina internazionale di Poppin’, Guiu e Brooklin Terry, maestri di House.
Le gare, che si sono tenute al Palazzo dei Congressi, erano suddivise per categorie, Kids, Young e Video Dance. Il 5 si sono svolte le semifinali, mentre il 6 le semifinali.
Domenica 6, dopo le semifinali, si è esibita la Judges Elite Force Crew. L’ Elite Force si è formata nel 1992 sul set del video musicale “Remember The Time” di Michael Jackson. Dal 1992 l’ Elite Force Crew rappresenta la danza Hip Hop al suo massimo livello. La crew conta 4 membri: Buddha Stretch, Link, Brooklyn Terry e Bobby Mileage, i ballerini di Michael Jackson, al quale era dedicato il Contest.
L’evento era visibile in streaming e su DeeJay TV. Molto presto compariranno in televisione diversi servizi televisivi e repliche delle gare.

Alcuni dei ballerini presenti al Contest:
Henry Link: 
è stato  lanciato nei video musicali di Michael Jackson e Mariah Carey.
Buddha Stretch: il suo primo video musicale fu per Eric B e Rakim, intitolato “Eric B for president”. Il suo primo lavoro da coreografo fu per  Joeski Love (Pee Wee Dance) ed ha poi continuato a lavorare con artisti del calibro di Rosie Perez, Will Smith nei video “Men In Black” e “Miami”, Michael Jackson nel video “Remember The Time” (la sua esperienza più memorabile) e molti altri.
Bobby Mileage: ha coreografato  “10-10-321”, un video musicale di un gruppo chiamato Fierce from London, e anche artisti provenienti da Hong Kong e Giappone. Ha tenuto seminari in tutto il mondo per circa 4 anni. Ha insegnato hip hop e House a Hong Kong, Londra, Corea e Giappone. I suoi stili innovativi di danza lo hanno spesso portato non solo insegnare, ma a fare anche il giudice di gara. Ha lavorato con alcuni dei migliori professionisti del settore guadagnandosi il riconoscimento globale e una reputazione per la sua innegabile capacità di portare nuovi stili sulla pista da ballo.
Brooklyn Terry: Ha coreografato e danzato con artisti di fama internazionale come Mariah Carey, Will Smith, Whitney Houston, Lil Kim, Da Brat e molti altri.
Terry ha fatto parte come coreografo e ballerino nel tour di danza hip-hop della compagnia teatrale Rennie Harris Pure Movement. Attualmente è anche un DJ.
Laure Courtellemont: a  20 anni insegna all’Espace Vit’Halles, lo studio fitness n°1 in Francia dove forma il gruppo per rappresentare la sua nazione ai campionati internazionali di Hip-Hop. Sorprendendo tutti Laure ed il suo team arrivano primi. La passione per l’insegnamento  genera uno stile personale di successo prima in Francia e poi in Europa, ma il suo vero riconoscimento lo ottiene nelle Antille ed in Martinica. Dal 1999 è protagonista della scena internazionale.
Aminata: insegnante, ballerina e coreografa internazionale. Aminata è conosciuta per il suo stile di danza originale. Viene dall’hip hop “old school” (popping, boogaloo, break dance…) e sviluppa il suo particolare stile hip hop new style incorporando l’energia della danza africana. Ha realizzato video clip con vari artisti. Finalista della Cercle Underground 2010,Vainqueur Battle Royal, Finalista al Juste debout 2005/2007/2008 e al Battle of the Year, Giudice in diverse battle in Francia e all’estero (Svizzera, Germania, Repubblica Ceca, Svezia…) A Parigi ha insegnato all’Agence Dancefloor, le Studio l’envol, Studio Harmonic e al Juste Debout school. Il suo insegnamento si basa sull’hip hop – freestyle: stile, tecnica, flow e atmosfera che rendono le sue classi uniche e originali.
Javier Ninja: la sua prima vittoria è stata al Willi Ninja & Kevin Omni Ball nel 2005 per “New Way Vogue”. Poco dopo arrivò a vincere The ICON, The Latex, and P.O.C.C Balls, solo per citarne alcuni. Javier ha vinto il titolo di “Campione dell’Anno” nella competizione internazionale “The House Dance” per 3 anni consecutivamente. Si è esibito con assoli e con House of Ninja nei più prestigiosi eventi di tutto il mondo; in particolare con l’originale “off Broadway”, produzione diretta della “House of Ninja”, ma anche con The East is Red. Ha anche partecipato come guest in America’s Next Top Model con Tyra Banks e il suo mentore Father Benny Ninja. Ha partecipato al documentario Flow Affair  ed al Super Bowl con Madonna.
Benny Ninja: Benny Ninja è uno dei creatori del movimento Vogue dei club underground di Westchester a New York.
E’ il padre della Casa Ninja, creata insieme al defunto Willi Ninja.
Nella sua danza, Ninja incorpora aspetti delle arti marziali, ginnastica e house dancing.
E’ anche noto per il suo stile unico nel runway ed ha insegnato presso importantissimi workshop a Parigi, Los Angeles, Londra, Amsterdam, Svezia e ora anche in Italia!
Allenatore e giudice su America’s Next Top Model, trasmissione americana di grandissimo successo.

il pollo senza testa leggete tutto vi prego :D

Mighty Mike: Il pollo che visse senza testa.

La sera del 10 settembre 1945, Lloyd Olsen, del Colorado, era occupato in una delle mansioni che come contadino era solito svolgere: tagliare la testa ad un pollo a scopo di brodo.

Solo che Lloyd sbaglio’ leggermente il colpo, e la lama dell’ascia colpi’ molto in alto il collo del pennuto. La giugulare del collo rimase intatta, un rapido coagulo fece in modo che il sangue quasi non uscisse dal corpo. L’altezza del colpo fece si che un orecchio, nonche’ buona parte del tronco celebrale, rimanessero attaccati all’animale.

Mike (il pollo gia’ si chiamava cosi’ o fu un battesimo dovuto alla fama?) poteva ancora sentire e pensare. Ma la sua non fu l’agonia di pochi minuti: con grande sgomento, Olsen vide l’animale riprendere energie e sgattaiolare via sulle proprie zampe!

Nei giorni successivi, il pollo non solo vegetava, ma prosperava. Olsen lo nutriva amorevolmente con gocce lasciate cadere nell’esofago. Ingrasso’ da 1300 grammi a 3300. Rischiata la vita una volta, ora non era piu’ la mira di velleita’ culinarie, bensi’ un fatto curioso da far conoscere al pubblico.

Olson porto’ l’animale all’Universita’ dello Utah. Mike era decapitato da una settimana, ma gli scienziati non poterono che constatare le incredibili circostanze anatomiche di cui sopra, che avevano fatto si che fosse sopravvissuto all’evento. Il pollo divenne una celebrita’, perennemente in tournee’, protagonista delle copertine di Times e Life.

Mike mori’ in una camera d’albergo nel marzo 1947. Il suo padrone aveva dimenticato il contagocce che usava per pulire l’esofago, e l’animale rimase soffocato.

Il mito di Mike il pollo senza testa rivive nella festa che gli abitanti di Fruita, Colorado, dedicano ogni anno all’indimenticata star del luogo. 
http://negativeland.splinder.com/ ecco il link del sito!! (da me)<!– –!>

I Murales che belli…

Classi & Gruppi : 1 gruppo di 2°A 1 di 2°B 1 di 2°C 1 di 3°C 1 di 3°B e ben 3 di 3°A!!!!!!

1° 2 pareti daveìanti alla scuola  : di 2 gruppi 3°A iniziando ad andare di fianco 1 gruppo di 2 e l’altro di 3°C tutti gli altri sparsi in fondo sono i rimanenti… 

P.S. non scarabocchiate xD

Impegni

Ricordo ai ragazzi, che si sono impegnati a farlo, che dal 1° novembre è possibile pubblicare gli articoli in “comunicare la tecnologia” e che il termine ultimo per la pubblicazione è il 7 novembre.