Il circolo vizioso: …

Il circolo vizioso: analfabetismo, povertà, violazione dei diritti.

Il 10 novembre e’ uscito il Rapporto 2003/4 di monitoraggio: ‘Educazione per Tutti’, che valuta lo stato dell’educazione e della disuguaglianza di accesso all’istruzione nel mondo.
Il monitoraggio e’stato preparato da un team internazionale indipendente presso il centro Unesco di Parigi.
Circa il 57 per cento di bambini in età scolare, che non vanno a scuola, sono femmine. Il rapporto dimostra come la parità fra i generi sia un obiettivo ancora molto lontano.
»»continua a leggere

Lezione N. 0 Sintesi

Lezione N. 0
Sintesi

Lettura da G. Arduino. Educazione tecnica. Lattes, 1998. Pag. 204

IL BENESSERE DI UNA NAZIONE

Parametri che determinano il benessere di una nazione:
PIL (Prodotto Interno lordo): misura la quantità di ricchezza prodotta in un anno nel Paese. In pratica misura la dimensione dell’economia, ma non il benessere degli abitanti.
PIL pro-capite: si ottiene dividendo il PIL per il numero di abitanti.

La differenza tra i paesi ricchi e quelli poveri è molto grande (consultare tabelle aggiornate)

Per determinare il benessere di una nazione bisogna tener conto di altre variabili:
 la misura dell’occupazione e della disoccupazione;
 il valore dell’inflazione;
 la distribuzione del reddito tra ricchi e poveri.

Inoltre contribuiscono a misurare il benessere alcuni parametri non strettamente economici:
 il livello di istruzione;
 l’assistenza sanitaria;
 la lunghezza media della vita;
 il possesso dei beni di consumo quali case, automobili, telefoni computer ecc.;
 la diffusione di mezzi di pagamento come carte di credito, terminali di pagamento…
 i collegamenti Internet;
 tutte le iniziative dirette alla protezione dell’ambiente.

Ai genitori

Dei figli

I vostri figli non sono figli vostri.
Sono figli e figlie della sete che la vita ha di se stessa.
Essi vengono attraverso di voi, ma non da voi,
E benché vivano con voi non vi appartengono

Potete donare loro l’amore ma non i vostri pensieri:
Essi hanno loro pensieri.
Potete offrire rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime:
Esse abitano la casa del domani, che non vi sarà concesso visitare neppure in sogno.
Potete tentare di essere simili a loro, ma non farli simili a voi:
La vita procede e non s’attarda sul passato.
Voi siete gli archi da cui i figli, come frecce vive, sono
scoccati in avanti.
L’Arciere vede il bersaglio sul sentiero dell’infinito, e
vi tende con forza affinché le sue frecce vadano rapide e lontane.
Affidatevi con gioia alla mano dell’Arciere;
poiché come ama il volo della freccia, così ama la fermezza dell’arco.

Gibran kahlil Gibran – Il profeta

Ai ragazzi

” Nessun uomo può rivelarvi nulla, se non quello che già sonnecchia nell’alba della vostra conoscenza.
Il maestro che cammina all’ombra del tempio tra i discepoli non elargisce la sua sapienza, ma piuttosto la sua fede e il suo amore.
Se egli è saggio non vi invita ad entrare nella dimora del suo sapere, ma vi guida piuttosto verso la soglia della vostra mente.
L’astronomo può dirvi ciò che sa degli spazi, ma non può darvi la sua conoscenza.
Il musico può cantarvi la melodia, ma non può darvi l’orecchio che fissa il ritmo, né l’eco che rimanda il suono.
E colui che è esperto nella scienza dei numeri può descrivervi il mondo del peso e della misura, ma oltre non può condurvi.
Poiché la visione di un uomo non presta le proprie ali a un altro uomo.”

[ E così come ognuno è solo nella vita,
ugualmente deve in solitudine conoscere la vita e comprenderla
.] *

Gibran Kahlil Gibran

* carla