La moneta

Che cos’è la moneta?
Lo svolgimento dell’ attività economica è reso possibile dall’ uso della moneta,cioè di quel bene che viene accettato dalla collettività come mezzo di pagamento per qualsiasi tipo di scambio economico.
La moneta infatti ha liberato gli scambi dai problemi creati dal baratto.
Nel sistema economico la moneta svolge tre funzioni:
1) E’ INTERMEDIARIA NEGLI SCAMBI
2) E’ MISURA DEI VALORI DI TUTTI I BENI E I SERVIZI
3) E’ RISERVA DI VALORE
1 ) La moneta è intermediaria negli scambi, in quanto viene accettata da tutti i soggetti economici come corrispettivo di qualunque bene o servizio economico. Ad esempio Mauro, bravo disegnatore, lavora in una fabbrica di jeans occupandosi della decorazione dei pantaloni. A fine mese, in cambio del suo lavoro, riceve moneta, lo stipendio e non jeans.
2 ) La moneta è misura dei valori dei beni e servizi in quanto esprime, sotto forma di prezzo, il loro valore .Ad esempio Alberto acquista 1 litro di aranciata e paga 2 euro, mentre Marisa acquista 1 litro di acqua minerale e paga 1 euro, ciò significa che il valore della aranciata è il doppio di quello dell’acqua.
3 ) La moneta è riserva di valore in quanto chi possiede moneta accumula un valore che è utilizzabile in ogni altro momento e luogo, per acquistare qualsiasi tipo di bene.
Ad esempio Carlo, appena ricevuto lo stipendio, può decidere di spenderlo subito oppure può risparmiarlo mettendolo in banca oppure tenerlo a portata di mano per una spesa immediata.

Che cos’e’ il valore della moneta?
Il valore della moneta è dato dal quantitativo di beni o servizi che con essa si possono acquistare, cioè dal suo potere d’ acquisto.
Ad esempio se con 1 euro Mauro compera 1 chilo di mele, ciò significa che il valore di un euro in termini di mele è di un chilogrammo. Se dopo sei mesi per comperare la stessa quantità di mele Mauro deve spendere 2 euro, significa che il valore dell’ euro in termini di mele si è dimezzato. Per acquistare lo stesso bene Mauro deve usare una quantità doppia di moneta. Il potere di acquisto dell’euro si è dimezzato.
Quanto maggiore è la quantità di beni che si possono acquistare con una unità monetaria, tanto maggiore è il suo potere d’acquisto: la moneta “vale di più” .Viceversa, quanto minore è la quantità di beni che si possono acquistare con una unità monetaria, tanto minore è il suo potere d’ acquisto, cioè la moneta”vale di meno” .
Il potere d’acquisto della moneta dipende dal livello generale dei prezzi dei beni e dei servizi e se ad esempio il prezzo delle mele passa da 1 a 2 euro, Mauro per comperarne 1 chilo è costretto a spendere il doppio il potere d’ acquisto si è dimezzato.
Tra il valore della moneta ed il livello dei prezzi esiste perciò una relazione inversa: il valore della moneta aumenta quando i prezzi diminuiscono; il valore della moneta diminuisce quando i prezzi aumentano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.